sabato 23 maggio 2015

Metatron

Metatron è uno degli esseri più potenti creati dal Dio di Israele. E' colui che ha i codici per comunicare gli ordini di Dio a Gabriele e Samael (l'Angelo della Morte ebraico, successivamente nominato Satana).
Alcuni lo hanno accostato al bisnonno di Noè, cioè Enoch.

« Enoch camminò con Dio; dopo aver generato Matusalemme, visse ancora per trecento anni e generò figli e figlie.  L'intera vita di Enoch fu di trecentosessantacinque anni.  Poi Enoch cammino con Dio e non fu più perché Dio l'aveva preso. » (Genesi 5,24)
  « Questo Enoch, la cui carne era diventata fiamma, le sue vene fuoco, i suoi occhi lampi di luce, le sue iridi in fiammanti torce, e che Dio pose al lato del trono, al trono della gloria, ricevette dopo la sua trasformazione celeste il nome di Metatron » (Gershom G. Scholem, Estratto del 3 Enoch)

Al contrario, alcune correnti di pensiero pensano che Metatron sia una delle prime creazioni di Dio e che si discosti dalla figura di Enoch.

L'etimologia è incerta: ''Colui che si occupa del trono, accanto al trono della gloria di Dio'' o ''cooccupante del trono''.... Insomma, sono nomi che riflettono il potere enorme di questo angelo.

Il Cubo di Metatron.
 
La struttura geometrica definita 'Sacra o Divina' che viene attribuita a Metatron all'interno della quale vi sono le forme della struttura base della materia inerte ed organica. Una figura che sembra nascere dalle nebbie della creazione.
 
La concentrazione sulla struttura permette la visualizzazione delle sagome di cinque forme geometriche tridimensionali. Queste forme sono note come i "Solidi Platonici": il cubo, il tetraedro, l'icosaedro, il dodecaedro e l'ottaedro. Ogni solido platonico è collegato ad un elemento: il cubo alla Terra, il tetraedro al Fuoco, l'ottaedro all'Aria, l'icosaedro all'Acqua e il dodecaedro al Tutto, alla quintessenza; quella che ci collega con Universi più elevati del nostro. Questa forma contiene tutti i modelli possibili di realtà e creazione e viene usata per aprire la nostra coscienza a più elevati livelli dell'esistenza.
 
 
 






Nessun commento:

Posta un commento