mercoledì 17 dicembre 2014

La Lucertola Aliena

Dopo un attento esame ed un profondo scambio epistolare con Federico, un addotto ed un 'contattista' della provincia di Parma, noi della Gazzetta del Mistero vi presentiamo questa incredibile esperienza e la teoria del suo protagonista.
 
Dalle Lettere di Federico di Parma del Ottobre - Novembre 2014.
 
Prima Parte.
 
''Mi chiamo Federico, ho 22 anni, lavoro presso la ditta di mio padre. Ho una licenza media, una bella auto ed un buon conto in banca. Ho una ragazza di nome Lucia e molti amici. Frequento locali notturni ma, vi assicuro, non sono assolutamente dedito a sostanze stupefacenti o alcool.
L'anno scorso ho conosciuto un uomo. Mi bussò alla porta. Io aprii. Mia madre era distratta in altre faccende. Questo uomo era alto, magro e con una faccia ossuta e lunga. Si tolse gli occhiali da sole... e capii che stavo di fronte ad un alieno.
Occhi con pupille sottili e verticali. Due palpebre, una che si chiudeva verticalmente, l'altra, più interna e semi trasparente, orizzontalmente.
Si presentò chiamandosi Ilario: mio fratello.
Lo feci accomodare.
Ero impaurito, imbarazzato e affascinato al tempo stesso. La curiosità mi accecava e lui, accomodandosi sul divano del salotto, prese a raccontarmi la nostra storia.
Mia madre, Anna, fa parte di una razza ibrida. Ogni generazione, i Lucertoloidi hanno rapito ed hanno modificano il DNA degli antenati di mia madre. Anche mia madre è stata addotta per essere inseminata artificialmente. Dopo la gestazione, Anna dette alla luce due bambini in una sala parto a 350 mila chilometri dalla terra, in una base aliena orbitante attorno alla Luna.
Mio fratello non poté tornare sulla Terra per le sue fattezze non proprio umane. Mia madre ed io rientrammo. Lei, come del resto i suoi parenti e mio padre, sono certi che io sia nato in un ospedale ma la loro memoria è stata modificata dalle sofisticate tecnologie aliene.
Mio fratello ha vissuto tutta la vita in quella base orbitante. Egli mi ha rivelato che il creatore della razza umana è un entità incorporea, fatta di energia, potentissima e con una volontà ed una coscienza tale da potergli permettere di creare, dalla propria fonte energetica, intere galassie.
I Lucertoloidi combattono contro questa immensamente forte creatura. La combattono perché si rifiutano di vivere senza conoscenza come egli vorrebbe.
Fin dai primi giorni della nostra creazione i Lucertoloidi indicano la strada da seguire agli umani e, spesso, governano le nazioni.''
 
A questo punto c'è da dire che una teoria di questo tipo si era già letta da qualche parte in testi complottistici.
 
 
 


Nel 1999, Icke scrisse e pubblicò The Biggest Secret: The Book That Will Change the World, nel quale affermò che il pianeta sarebbe controllato da un Nuovo ordine mondiale, manovrato da una razza di umanoidi rettiliani chiamati la Fratellanza Babilonese (Babylonian Brotherhood). Secondo Icke, in una intervista del 1999, gli umanoidi rettiliani sarebbero una presunta forza occulta che manipolerebbe e controllerebbe l'umanità.
 
La razza sarebbe costituita da esseri alti 2,13 m e bevitori di sangue e proverrebbe dal sistema stellare Alpha Draconis. Egli affermò anche che Christine Fitzgerald, una confidente della Principessa Diana confidò a lui che Diana stessa credeva che la famiglia reale inglese fosse collegata ai rettiliani e che loro stessi fossero in grado di trasformarsi. Icke da allora ha pubblicato un gran numero di altri testi sugli stessi temi. I suoi ultimi lavori vedono in George W. Bush, anch'egli un rettiloide, uno dei ruoli centrali in quella che Icke definisce la cospirazione dell'11 settembre (9/11 conspiracy). Ad essa apparterrebbero molti leader mondiali, tra cui la famiglia reale inglese,  e alcuni presidenti statunitensi come George W. Bush, Barack Obama.
 
Scrisse in proposito: « Le mie ricerche [nota: scritto resaerch nel testo originale] suggeriscono che è da un'altra dimensione, la quarta dimensione inferiore (lower fourth dimension), che il controllo e la manipolazione sarebbero orchestrati. Altre persone sanno che lo è dalla dimensione astrale (lower astral dimension), la leggendaria casa dei demoni e delle entità [nota: scritto antities nel testo] nei loro rituali di magia nera... » (D. Icke, The Biggest Secret: The Book That Will Change the World)
 
Secondo Icke, il DNA "ibrido rettile-umano" dei rettiliani permetterebbe loro di cambiare dalla forma originaria a quella umana se questi consumano del sangue umano. Icke stese un parallelo con la miniserie TV degli anni ottanta V - Visitors in cui la Terra è conquistata da rettiloidi alieni camuffati da umani. Il gruppo rettiliano secondo Icke comprenderebbe molti personaggi importanti e in pratica ogni leader mondiale, dalla defunta Regina madre inglese a George H.W. Bush, Bill Clinton, Harold Wilson, Tony Blair, e persino Bob Hope. Queste persone o sono essi stessi rettiliani, o lavorano per loro in quella che Icke chiama «sindrome dalla personalità multipla simile a schiavitù»: « I Rothschild, i Rockefeller, la Famiglia Reale inglese e le famiglie dominanti della politica e dell'economia negli USA e nel resto del mondo vengono dalle STESSE discendenze. Non è perché sono snob, è per mantenere al meglio la loro struttura genetica: il DNA rettiliano-mammifero che gli permette di cambiare forma (shape-shifting) » (D. Icke) Icke ha scritto che la famiglia Rothschild avrebbe pianificato l'ascesa al potere di Adolf Hitler per puntare al controllo di Israele, terra considerata sacra per gli Illuminati. I personaggi-rettiliani, secondo Icke sarebbero dediti a sacrifici umani, avidi di sangue umano e di violenze carnali su dei minorenni e manipolerebbero la gente con riti satanisti e con l'ingegneria sociale. Icke descrisse lo shape-shifting come un «Fenomeno riportato da testimoni che hanno visto persone (molto spesso in posizioni di potere) trasformarsi di fronte ai loro occhi, da una forma umana a una forma rettiliana e poi ritornare a quella originale».
 
Continua....

Nessun commento:

Posta un commento