lunedì 28 luglio 2014

Illuminati, nazisti e lo Stato illegale di Israele



Se vogliamo porre fine al conflitto israelo/palestinese, dobbiamo sapere chi ha creato Israele e perché. Nel 1917, il ministro degli esteri britannico Arthur Balfour scrisse una lettera al sionista Lord Lionel Walter Rothschild, in cui esprimeva il proprio sostegno a una patria ebraica in Palestina, in Medio Oriente. Questa Dichiarazione Balfour giustificò il brutale sequestro delle terre palestinesi per la fondazione di Israele dopo la seconda guerra mondiale. Israele sarebbe servito non come alcuni pensano come “patria ebraica”, ma come asse centrale per il controllo sulla fornitura di petrolio mondiale da parte dei Rothschild/Otto Famiglie. Il barone Edmond de Rothschild costruì il primo oleodotto dal Mar Rosso al Mediterraneo per trasportare il petrolio iraniano della BP in Israele. Creò la Banca Generale israeliana e la Paz Oil, ed è considerato il padre dela moderno Israele.
I Rothschild sono il clan più ricco del pianeta, con un patrimonio stimato di 100.000 miliardi di dollari. Controllano Royal Dutch/Shell, BP, Anglo-American, BHP Billiton, Rio Tinto, Bank of America e decine di altre multinazionali e banche. Sono i maggiori azionisti della Banca d’Inghilterra, della Federal Reserve e della maggior parte di ogni banca centrale privata nel Mondo. Avevano bisogno di una presenza in Medio Oriente per proteggere le loro nuove concessioni petrolifere, che acquistarono tramite la facciata dei Quattro Cavalieri, come il Consorzio iraniano, la Iraqi Petroleum Company e l’Aramco saudita. Shell e BP dei Rothschild formarono questi cartelli con la metà dei Rockefeller dei Quattro Cavalieri, Exxon-Mobil e Chevron-Texaco. Questa nuova alleanza necessitava della “relazione speciale” tra la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, che esiste ancora oggi. I Rothschild e gli altri ricchi azionisti europei avrebbero potuto ora utilizzare l’esercito degli Stati Uniti come forza mercenaria, schierata per proteggere i loro interessi petroliferi, ma pagata dai contribuenti statunitensi. Israele avrebbe lo stesso scopo, vista la sua stretta vicinanza ai giacimenti petroliferi. Il Mossad israeliano è meno un servizio segreto nazionale che una forza di sicurezza delle famiglie Rothschild/Rockefeller.






I Rothschild esercitano il controllo politico attraverso la segreta Business Roundtable, che crearono nel 1909 con l’aiuto di Lord Alfred Milner e Cecil Rhodes, e la cui borsa di studio Rhodes viene concessa dalla Cambridge University, che tramite la Cambridge Energy Research Associates, opera come propagandista dell’industria petrolifera. Rodhes fondò la De Beers e la Standard Chartered Bank. La tavola rotonda (Roundtable) prende il nome dai leggendari cavalieri di Re Artù, la cui storia del Santo Graal simbolizzerebbe l’idea che gli Illuminati delle Otto Famiglie siano in possesso del Sangreal o sangue santo, una giustificazione per il loro predominio sui popoli e le risorse del pianeta. Secondo l’ex ufficiale dell’intelligence britannico John Coleman, che ha scritto ‘Il Comitato dei 300′, “gli aderenti alla tavola rotonda sono dotati di un’immensa ricchezza in oro, diamanti e monopolio della droga che spargono in tutto il mondo, per poter prendere il controllo delle politiche fiscali e monetarie, e della leadership politica in tutti i paesi in cui operano.” Rhodes e Oppenheimer si recarono in Sud Africa per lanciare il conglomerato anglo-statunitense. Kuhn and Loeb risultò dalla ricolonizzazione dell’America da parte di Morgan e Rockefeller. Rudyard Kipling fu inviato in India. Schiff e Warburg si occuparono della Russia. Rothschild, Lazard e Israel Moses Seif si spinsero in Medio Oriente. A Princeton, la tavola rotonda fondò l’Institute for Advanced Study (IAS), partner per il suo All Souls College di Oxford. L’IAS è  finanziata dal General Education Board della Rockefeller. I membri della IAS Robert Oppenheimer, Niels Bohr e Albert Einstein crearono la bomba atomica.
Nel 1919 la Business Roundtable dei Rothschild creò il Royal Institute of International Affairs (RIIA) di Londra. La RIIA sponsorizza organizzazioni associate in tutto il mondo, tra cui il Council on Foreign Relations. La RIIA è un ente di beneficenza registrato presso la regina e, secondo le sue relazioni annuali, è finanziato in gran parte dai Quattro Cavalieri. L’ex ministro degli esteri britannico e co-fondatore della Kissinger Associates, Lord Carrington, è presidente sia della RIIA che del Bilderberg. La cerchia interna della RIIA è dominato dai Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme, dai Cavalieri di Malta, Cavalieri Templari e dal 33° grado della massoneria di rito scozzese. I Cavalieri di San Giovanni furono fondati nel 1070 e rispondono direttamente alla Camera dei Windsor. La loro linea di sangue principale è la dinastia Villiers, che sposò una Matheson di Hong Kong, della famiglia dei proprietari della banca di riciclaggio dei proventi dell’oppio HSBC. Anche la famiglia Lytton è legata alla banda Villiers. Il colonnello Edward Bulwer-Lytton aveva diretto la società segreta dei Rosacroce inglesi, che Shakespeare aveva ridenominato Rosencranz, mentre i massoni sono rappresentati da Guildenstern. Lytton è il padre spirituale sia della RIIA che del nazifascismo. Nel 1871 scrisse un romanzo intitolato, Vril: Il potere della razza futura. Settanta anni dopo, la Società Vril fu ampiamente menzionata da Adolf Hitler nel Mein Kampf. Il figlio di Lytton divenne viceré dell’India nel 1876, poco prima che la produzione di oppio schizzasse verso l’alto in quel paese. Il suo buon amico Rudyard Kipling introdusse la svastica in India e in seguito lavorò con Lord Beaverbrook come Ministro della Propaganda, accanto a Sir Charles Hambro della dinastia bancaria degli Hambro.
I membri della Tavola Rotonda aderivano a un culto dionisiaco noto come ‘figli del sole’. Tra gli iniziati vi erano Aldous Huxley, TS Eliot, DH Lawrence e HG Wells. Wells fu capo dell’intelligence britannica durante la prima guerra mondiale. I suoi libri parlano di un “cervello del Mondo unico” e “di una polizia della mente“. William Butler Yeats, un altro membro del culto del Sole, era un amico di Aleister Crowley. I due crearono un culto di Iside sulla base di un manoscritto della Blavatsky, che invitava l’aristocrazia britannica ad organizzarsi come sacerdozio ariano. La Società Teosofica della Blavatsky e i Rosacroce di Bulwer-Lytton unirono le forze per fondare la Società Thule, da cui emersero i nazisti. Rothschild, Rockefeller e il resto dei banchieri Illuminati sostennero i nazisti. Max e Paul Warburg si sedettero nella direzione della IG Farben, come fece HA Metz, direttore della Banca Warburg di Manhattan e poi della Chase Manhattan. Il direttore della Bank of Manhattan e membro del consiglio della Federal Reserve, CE Mitchell, sedeva nella direzione della filiale statunitense della IG Farben. Nel 1936 Avery Rockefeller si alleò con la famiglia tedesca Schroeder, i banchieri personali di Hitler. La rivista Time definì la nuova società Schroeder, Rockfeller & Companyil booster economico dell’Asse Roma-Berlino“. La Morgan Guaranty Trust e l’Union Banking Corporation (UBC) finanziarono i nazisti. Un membro del consiglio della UBC  era Prescott Bush, nonno di W.
Nel 1933 a casa del banchiere barone Kurt von Schroeder, venne siglato un accordo per portare Hitler al potere. Presenti alla riunione vi erano i fratelli John Foster e Allen Dulles, cugini dei Rockefeller e partner presso lo studio legale Sullivan & Cromwell, che rappresentava la Schroeder Bank. L’amministratore delegato della Schroeder era TC Tiarks, direttore della Banca d’Inghilterra controllata dai Rothschild. Nella primavera del 1934 il presidente della Banca d’Inghilterra Montagu Norman convocò una riunione di banchieri a Londra, dove decisero di finanziare segretamente Hitler. Il presidente della Royal Dutch/Shell Sir Henri Deterding supportò tale azione. Anche dopo che gli Stati Uniti entrarono in guerra con la Germania, il presidente della Exxon Walter Teagle rimase nel consiglio della IG Chemical degli Stati Uniti, controllata dalla IG Farben. La Exxon forniva ai nazisti il piombo tetraetile, un componente importante per i carburanti. Solo Exxon, Du Pont e GM l’avevano. Teagle rifornì del suo prodotto anche i giapponesi. Exxon e IG Farben erano talmente collegate, che nel 1942 Thurman Arnold, capo dell’Anti-Trust Division del Dipartimento della Giustizia degli USA produsse documenti che dimostravano che “la Standard e la Farben in Germania si sono letteralmente spartiti i mercati mondiali, stabilendo monopoli petroliferi e chimici in tutto il Mondo.”
Nel 1912 la vedova del magnate delle ferrovie Edward Harriman si unì a John D. Rockefeller nel finanziare un laboratorio di ricerca eugenetica di Cold Spring Harbor, NY. Nello stesso anno, il Primo Congresso Internazionale di eugenetica venne convocato a Londra, con Winston Churchill a presiederlo. Nel 1932 la conferenza si tenne a New York. L’Hamburg-Amerika Shipping Line, di proprietà di George Walker e Prescott Bush, vi portò il contingente tedesco. Un membro della delegazione tedesca era il dottor Ernst Rudin del Kaiser Wilhelm Institut di Berlino per la genealogia. Venne eletto all’unanimità presidente per il suo lavoro nella fondazione della Società Tedesca di Igiene Razziale, un precursore degli istituti razziali di Hitler.
Dal 1998 vi sono decine di cause pendenti contro Ford, Chase Manhattan, JP Morgan, Deutsche Bank, Allianz AG e diverse banche svizzere per i loro rapporti con i nazisti. Al centro della cerchia interna di Hitler vi erano la società segreta Germanordern (gemella agli Skull & Bones di Yale), la Società Thule e la Vril. I concetti di “Grandi Maestri”, “Adepti” e “Grande Fratellanza Bianca” che i nazisti usavano per giustificare la loro idea di superiorità ariana, erano vecchie idee portare fuori dalle scuole misteriche egiziane dai Cavalieri teutonici, dagli Illuminati e dai cabalisti ebraici. Gli stessi concetti si trovano nel movimento New Age di oggi; la rivista New Age è stata pubblicata dalla loggia massonica Grande Oriente di Washington, DC. Henry Kissinger ne è stato uno dei primi sostenitori.
Gli occultisti nazisti credevano che le antiche tribù tedesche erano le custodi di antichissimi misteri che avevano la loro origine in Atlantide, quando sette razze di uomini-divinità apparvero sulla Terra. Thule era un’Atlantide teutonica che i nazisti credevano ospitasse queste razze da tempo estinte, che avevano perso i loro poteri divini da Annunaki, incrociandosi con gli esseri umani. Nel nucleo interno della Società Thule vi erano satanisti che praticavano la magia nera. Hitler è stato una volta descritto come un “figlio dell’Illuminismo“. Secondo il dott. Walter Langer, che condusse in tempo di guerra una psicoanalisi di Hitler per conto dell’OSS, predecessore della CIA, Hitler era un Rothschild. Langer scoprì una relazione della polizia austriaca che dimostrava che il padre di Hitler era un figlio illegittimo di una cuoca di nome Maria Anna Schicklgruber, che al momento del suo concepimento era una serva, a Vienna, del barone Rothschild. Nel maggio 1941 Rudolf Hess venne paracadutato nella tenuta del duca di Hamilton, dicendo che una forza soprannaturale gli disse di negoziare con gli inglesi. Hitler che apparentemente sarebbe stato visitato da questa stessa apparizione, improvvisamente si scagliò con veemenza contro l’occultismo. Ordinò un giro di vite contro i massoni, i templari e la Società Teosofica. Improvvisamente la folla dei banchieri internazionali staccò la spina alle finanze di Hitler e cominciò a denunciarlo. Sei mesi dopo, l’esercito degli Stati Uniti partecipava alla seconda guerra mondiale. Il destino di Hitler non fu diverso di quello di Saddam Hussein o di Manuel Noriega.
Il modus operandi dei banchieri Illuminati è quello di utilizzare uomini dalla scarsa integrità per fare lo sporco lavoro per conto loro, prima di rigettarli e abbandonarli comodamente. L’orribile Olocausto che ne seguì assicurò simpatia al già programmato Stato di Israele. Verso la fine della seconda guerra mondiale, le famigerate Haganah e Banda Stern si schierarono con i banchieri Rothschild per terrorizzare i palestinesi e rubargli la terra. Gli ebrei che fuggirono dalle camere a gas di Hitler furono i mezzi acquisiti dal sionismo. A un costo di 1.000 dollari, molto denaro a quei tempi, questi esponenti di destra comprarono il viaggio per Israele e sfuggirono alla sorte degli ebrei poveri, dei serbi, dei comunisti e degli zingari. La sanguinosa vicenda fu un imponente progetto di eugenetica. Si trattava di ridurre la massa lungo linee di classe, come lungo quelle dell’etnia o della religione.
La chiave di questo enigma storico è capire perché i banchieri internazionali Rothschild/Rockefeller Sangreal sostennero sia l’ascesa del nazismo che la creazione di Israele. Niente di tutto questo ha a che fare con la religione. Il tutto ha a che fare con petrolio, armi, droga, denaro e potere. I Rothschild dicono di essere ebrei. I Rockefeller affermano di essere cristiani. Queste sono cortine  fumogene irrilevanti. Ogni demagogo, che incolpa l’ingiustizia di una religione o di una razza, è tristemente male informato. Nel corso della storia i satanisti Illuminati hanno sacrificato persone di ogni razza e religione per il loro programma di controllo totale del pianeta. Israele non è un “focolare ebraico”. Si tratta di un perno del monopolio sul petrolio. I suoi cittadini vengono danneggiati, in quanto sono utilizzati dai Quattro Cavalieri e dalle loro Otto Famiglie di proprietari come pedine geopolitiche nel furto delle risorse internazionali.
Nessuna soluzione pacifica è possibile fino a quando la terra rubata verrà restituita ai legittimi proprietari palestinesi. Israele è un’entità illegale. Viva la Palestina!
 

Fonte:
Traduzione: 
A. Lattanzio - Sito Aurora

Nessun commento:

Posta un commento