martedì 21 maggio 2013

Meteorite Colpisce la Luna: La Terra è Salva

La Luna, il nostro satellite, ci ha protetti da un asteroide gigante che si è schiantato sulla Luna, generando una luminosità talmente elevata da essere visibile dal nostro pianeta.Il meteorite ha colpito la Luna alla velocità di circa 90mila chilometri orari, provocando un’esplosione paragonabile a quella di 5 tonnellate di Tnt, brillando come una stella di magnitudine 4 e lasciando un cratere forse largo 20 metri nel Mare di Imbrium, fanno sapere dal Meteoroid Environment Office della Nasa.La mancanza di atmosfera sulla Luna apre la strada a qualsiasi corpo celeste si trovi sulla sua strada, con impatti continui che da sempre creano crateri e quest’effetto ‘butterato’. 

Dal 2005 sono stati registrati circa 300 eventi, tracciati tutti dalla NASA e visibili nell’immagine di seguito, ma il più imponente tra questi è avvenuto lo scorso 17 Marzo 2013, con un piccolo meteorite di 30cm di diametro e 4oKg che è piombato sulla superficie lunare all’incredibile velocità di 90.000 km/h. Dopo la pioggia di sassi in Russia e l'asteroide in Argentina la Nasa dà il via a una serie di controlli approfonditi. Giovanni Bignami, presidente dell'Istituto Nazionale di Astrofisica, commenta: "Ogni anno sulla terra piovono 40mila tonnellate di materiale extraterrestre...".Ad accorgersene, qualche giorno fa, è stato quando Ron Suggs, scienziato del Marshall Space Flight Center di Huntsville, in Alabama, durante le analisi di un video, registrato da uno dei telescopi da 14 pollici del programma di monitoraggio della luna. 

Gli scienziati hanno così calcolato le possibili dimensioni della roccia: 1x0,4 metri, con un peso di circa 40 kg. "Il 17 marzo 2013, un oggetto delle dimensioni di un piccolo masso ha colpito la superficie lunare nel Mare Imbrium," ha spiegato Bill Cooke del Meteoroid Environment Office della NASA. "E' esploso in un lampo quasi 10 volte più brillante di quanto avessimo mai visto prima. "È saltato a destra, era così brillante", ha detto Suggs.

Nessun commento:

Posta un commento