sabato 1 dicembre 2012

Settimo Sigillo: 21 Dicembre 2012

A causa del moto rotatorio della Terra, l'asse di quest'ultima si sposta lentissimamente ruotando in senso inverso alla rotazione planetaria intorno ad una verticale immaginaria. Il ruotare regolare e graduale dell'asse terrestre, chiamato precessione equinoziale, da origine a variazioni posizionali astrali nella volta celeste. Variazioni difficili da osservare e da comprendere soprattutto per creature con poco tempo vitale. Nonostante questo, antiche e dimenticate civiltà umane fecero propri questi segreti astronomici senza l'utilizzo di strumentazioni tecnologicamente avanzate.

Per l'uomo di 12000 anni fa, il cielo notturno doveva apparire limpido, oscuro, imponente. Gli astri erano occhi scintillanti puntati sulla terra e molti di coloro che osservavano la loro luce poterono trarre ispirazione per la creazione di miti. E' naturale pensare che la maggior parte delle Religioni ancestrali abbiano avuto origine in questo modo.
Durante lo sviluppo della civiltà umana, venne un periodo in cui i vari gruppi di individui raggiunsero una prosperità tale da potersi permettere la creazione di caste sacerdotali. Queste, spesso legate alla casta dominante, avevano il compito di comprendere il cielo, la volontà degli dei e di trovare nel mito qualche antico antenato del Re momentaneamente al governo.
E' possibile che queste Caste Sacerdotali riuscirono ad organizzare piani di osservazioni della durata di migliaia di anni?

Secondo la scienza ufficiale il genere umano ha avuto uno sviluppo lineare. Dopo l'ultimo periodo glaciale, glaciazione di Wurm, terminata 12500 anni fa, l'uomo avrebbe conosciuto il proprio bestiale neolitico, avrebbe poi costruito i primi grandi insediamenti e dato origine alle prime grandi culture.

Noi della Gazzetta del Mistero ci domandiamo: e... se la storia umana non fosse così lineare?

Precessione degli equinozi.... Un Era Precessionale ha la durata di 2150 anni circa. 6 Ere Precessionali hanno una durata di 12900 anni. 12900 anni fa, la glaciazione di Wurm terminava improvvisamente dopo 110000 anni senza una spiegazione scientifica calzante.
La fine così brusca della Glaciazione di Wurm è testimoniata dai libri e le leggende sacre di molte culture in tutto il mondo: i ghiacciai si sciolsero così velocemente da creare inondazioni. Parte di questi ghiacciai crollarono negli oceani ed inabissandosi crearono Onde Anomale alte decine di metri.
Il disgelo iniziò proprio al culmine dell'estensione glaciale, quando il gelo aveva imbrigliato gran parte dell'emisfero boreale, mentre le temperature continuavano a precipitare.
Cosa può aver provocato questo devastante cambiamento?
Bisogna fare appello alla para-archeologia perché la scienza ufficiale non può offrirci risposta.

Facciamo il Punto.

- Tutti i maggiori monumenti dell'antichità sono stati costruiti seguendo lo schema di costellazioni posizionate nel cielo di 12000 anni fa. 
- Buona parte dei più importanti siti archeologici delle civiltà neolitiche e post neolitiche non hanno datazione certa. 
- Le prove al carbonio 14 sono effettuabili su residui organici e sono state applicate in siti aperti ad ogni contaminazione esterna durante migliaia di anni. 
- La città di Teotihuacan in Messico è una metropoli emersa dalla giungla. L'archeologia ufficiale non sa dire niente sul popolo che l'ha costruita ne sulla datazione. Nella città sono presenti Monumenti colossali e l'arte e la scrittura presenti sembrano creati dai precursori delle civiltà precolombiane. 
- La Civiltà della Valle dell'Indo formò vere e proprie Metropoli datate 9000 a.c. Questa civiltà costruiva edifici con mattoni prodotti a industrialmente, avevano servizi igenici in tutte le abitazioni con sanitari e rubinetterie, fogne.... Alcune di queste città sono sotto l'Oceano Indiano ad avvalorare l'ipotesi che siano fiorite in piena glaciazione. Altre città come Mohenjo Daro sono state distrutte da singole esplosioni capaci di provocare temperature cosi alte da vetrificare la pietra. 
- Le Piramidi di Visoko  sono state costruite da una popolazione sconosciuta circa 20000 anni fa. 

Tutto ci fa credere che prima del neolitico e della fine della glaciazione il genere umano avesse raggiunto un livello tecnologico e di organizzazione sociale infinitamente maggiori a quelli che crede e ci espone l'archeologia ufficiale. 

Come si può leggere in quasi tutti i testi sacri, nell'antichità sarebbe avvenuta una tremenda guerra tra gli 'Dei'. In questa guerra furono usate armi così distruttive da surriscaldare il pianeta e causare la brusca fine del periodo glaciale? 
Nei testi sacri indù vengono descritti 'Carri Volanti', deflagrazioni capaci di cancellare intere città... Addirittura gli antichi Indù scrissero un Manuale D'Uso e descrittivo per Astronavi Aliene. Clicca Qui Queste Astronavi sarebbero state usate nel conflitto che distrusse la civiltà della Valle dell'Indo.

Questa tremenda guerra resettò il progresso di tutte le civiltà umane facendole piombare in un oscuro neolitico. L'innalzamento dei Mari dovuto al disgelo inondò le maggiori civiltà: Atlantide e Mu. Centinaia di città sono sul fondo del Mediterraneo mentre sui fondali del Mar Nero ci sono resti di insediamenti umani che potrebbero essere gli ambienti natali di Noè o Gilgamesh... come lo chiamavano i Sumeri. 

Questa Guerra sconvolse l'umanità e le Forze che la combatterono si ritirarono dallo scenario bellico con la promessa che sarebbero tornati alla fine della sesta Era Precessionale.... il 12 dicembre 2012?  

Potrebbe il genere umano essere stato creato da un Genere Non Terrestre al quale serviamo per qualche oscuro scopo? Una civiltà aliena che ci domina e che non ci consente di progredirci per paura che possiamo un giorno ostacolare i suoi piani? 
Ogni 12.500 anni i nostri Dei scendono sulla Terra per Resettare la nostra cultura ed il nostro livello tecnologico?
Anche nella Genesi Dio punisce Adamo ed Eva per essersi avvicinati all'albero della conoscenza del bene e del male e di averne mangiato i frutti. L'Uomo deve rimanere ignorante, barbaro ed imbelle nei confronti dei propri creatori?

Fine della sesta Era....

Lungo computo... Calendario Maya, precisissimo al limite dell'umana comprensione, era composto da 5 periodi: il Uinal di 20 gg, il tun di 360gg, k'atun di 7200 gg, il b'ak'tun di 144000 ed il lungo computo che era di 1872000 gg.
Il lungo computo finiva il suo periodo al 13° b'ak'tun cioè il 21 dicembre 2012.
Secondo le leggende Maya stiamo vivendo nell'Era dell'Oro cioè la quinta. Vale a dire che il Lungo Computo è terminato almeno altre quattro volte.
5 ere Maya corrispondono a 25750 anni cioè 12 Ere Precessionali. Vale a dire che l'asse terrestre ha terminato il proprio movimento rotatorio ed ora si trova al punto '0'. 

Bibbia: Il numero 7 nella Bibbia ha un significato ben preciso: completezza. 
'Quando l'Agnello aprì il settimo sigillo, si fece silenzio in cielo per circa mezz'ora. Vidi che ai sette angeli ritti davanti a Dio furono date sette trombe. Poi venne un altro angelo e si fermò all'altare, reggendo un incensiere d'oro. Gli furono dati molti profumi perché li offrisse insieme con le preghiere di tutti i santi bruciandoli sull'altare d'oro, posto davanti al trono. E dalla mano dell'angelo il fumo degli aromi salì davanti a Dio, insieme con le preghiere dei santi. Poi l'angelo prese l'incensiere, lo riempì del fuoco preso dall'altare e lo gettò sulla terra: ne seguirono scoppi di tuono, clamori, fulmini e scosse di terremoto.' Apocalisse di Giovanni

Se consideriamo come sigilli le Ere precessionali, avremo che al termine della sesta Era il 21 dicembre 2012 si romperà il 7° sigillo ed inizierà l'evento Armagheddon.

Il 21 dicembre 2012 è una data cruciale per il  genere umano? Cosa ci aspetta? 
Fine del Mondo? Inizio Nuova Era di pace e prosperità? La discesa degli Dei?

Secondo noi della Gazzetta del Mistero.... il pensiero delle Fine attanaglia l'essere umano nei momenti storici cruciali per la sua evoluzione Sociale. Il Genere Umano è ad una svolta. In poco meno di 100 anni ha distrutto il proprio Mondo e le possibilità di prosperare ancora su questo sasso. 

Questa non è una profezia : 

Il 21 dicembre del 2012, se l'Uomo non cambierà atteggiamento in modo drastico nei confronti delle politiche ambientali entro 70 anni questo pianeta sarà invivibile.
Scommetto quanto volete che il profitto e la sete di potere di pochi accecheranno le masse che continueranno ad inquinare fino all'ultimo respiro.

''Siamo abitanti di un piccolo pianeta che ruota attorno ad una stella gialla di sequenza principale... Insieme a lei ed al suo sistema planetario viaggiamo attorno al centro di una galassia, una tra milioni di miliardi, gremita di astri. 
Sicuramente nel cielo buio del 21 dicembre 2012, centinaia di migliaia di Civiltà aliene saranno alla ricerca di forme di vita intelligente nell'universo... ma tutte si terranno distanti dalla Terra.'' 
                                                                                                                                          Simone Pagni


Nessun commento:

Posta un commento