giovedì 30 agosto 2012

Gli Dei Esistono

Asimov scrisse nel 1972 un libro dal titolo 'Neanche gli Dei', nel quale veniva descritto un genere alieno particolare. Questi esseri erano evanescenti, bisognosi di energia solare e marcatamente caratterizzati in Tre classi: il Paterno, il Razionale e l'Emotivo. I singoli individui appartenenti alle tre specie venivano selezionati e raggruppati per triadi, formando una sorta di famiglia, per mano di entità definite ''Superiori'' chiamate i ''Duri''. I Duri mettevano insieme Paterno, Razionale ed Emotivo e li facevano vivere insieme all'interno di una comunità composta da triadi. Crescendo insieme, le tre tipologie di 'morbidi' scoprivano presto il piacere dell'accoppiamento. Quando si univano entravano in estasi, come se stessero vivendo un esperienza extra-dimensionale. Raggiunta la maturità, ogni triade formata dai Duri, ogni Paterno, Razionale ed Emotivo si fondevano per l'ultima volta andando a creare un Duro, un entità superiore.
Questo libro, letto da me in tenera età, ha segnato pesantemente il mio modo di osservare il mondo e di concepire la vita e le divinità.

La nostra Terra, l'ambiente in cui viviamo ed in cui il nostro genere ha prosperato e si è evoluto nel corso degli ultimi 4-3,5 milioni di anni, è un immenso Teatro Virtuale costruito appositamente per educare le entità che abitano la nostra mente. Queste entità vengono chiamate ''Energia Vitale'' o ''Anima'' ed in molti altri modi che, comunque, possono calzare. Una volta completata l'esperienza terrestre, le nostre 'anime' torneranno a far parte di un pantheon, un mondo, una realtà fuori dalla nostra comprensione, fuori dal nostro universo, fuori dalla nostra dimensione. Un mondo dove ci scopriremo, ci conosceremo e dove tutto sarà chiaro. Probabilmente, scopriremo di essere parte di una Divinità, una entità superiore composta da molteplici anime umane.  Queste Entità Superiori sono gli Dei che il genere umano ha sempre venerato sin dagli albori della sua civiltà. 

La Terra è ferma, il geocentrismo aveva ragione. Tutto ruota attorno alla terra. Tutto... vale a dire tutte le immagini ruotano intorno alla Terra. La nostra coscienza fa divenire le immagini reali quando si tenta di studiare il comportamento dei corpi celesti lontani, delle galassie. Quando si cerca di studiare l'infinitamente piccolo, i quanti, tutto diventa indeterminato, non misurabile. Il comportamento delle sub-particelle varia dipendentemente dal fatto che esse vengano osservate coscientemente oppure no. Tutto è reale soltanto grazie alla nostra coscienza. La nostra anima è chiusa nel nostro corpo, in questa dimensione, soltanto perché la gabbia olografica che ci è stata costruita intorno non ci permette di capire, di liberarci. 

Tutto è un Film Olografico: Olomovimento. Karl Pribram, insieme a David Bohm, ha sviluppato il così detto"modello cerebrale olografico della funzione cognitiva", da lui chiamato "modello olonomico del cervello". Con questo modello, Pribram ha teorizzato che le informazioni, e quindi anche i ricordi, immagazzinati nel nostro cervello non vengano “registrati” nei neuroni, ma siano il risultato di figure (o pattern) d'onda interferenti, spiegando in tal modo la capacità del cervello di immagazzinare un'enorme quantità di informazioni in uno spazio relativamente piccolo. Bohm con Pribram elaborarono quindi una teoria basata su una descrizione in termini matematici dei processi e delle interazioni neuronali capaci di leggere le informazioni che si presenterebbero quindi sotto forma di onde, per poi convertirle in schemi di interferenza e trasformarle in immagini tridimensionali [...] noi non vedremmo gli oggetti “per come sono” (in accordo con quanto messo in luce dalla teoria della relatività generale), ma solamente la loro informazione quantistica.

Tutto questo ci fa capire come l'Universo sia Artificiale. Un Luogo progettato e costruito appositamente per la nostra coscienza continuamente ingannata da una mente, la nostra, che è parte del sistema.

Chi ha progettato l'Olomovimento?

Non c'è altra risposta: gli Dei. Che sia il Pantheon Norreno o quello Ellenico a governare sullo spazio tempo è chiaro che stiamo vivendo in un 'Creato' gestito da Entità superiori.



Il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente. Genesi 2,7

Nessun commento:

Posta un commento