sabato 23 giugno 2012

Esseri Ombra : Esperienze ed Ipotesi di David

La Gazzetta del Mistero vi offre il punto di vista di un Ex Addotto riguardo al problema Alieno. Interferenze, Adduzioni, Anima, Energia Vitale... Una panoramica completa su questo tema offertaci da una persona che ha vissuto sulla propria pelle i Rapimenti e le Interferenze Aliene.

Estratti di Realtà.

David- Il problema Abduction non è una cosa semplice da gestire perchè in questo campo rientra anche l'inconscio collettivo, e le proprie ombre. Ne ho sentite di tutti i colori, da alcuni che si inventano tutto un mondo fatto di sofferenza e conflitti tra razze a luminari che parlano di federazioni galattiche. L'alieno esiste, questo è certo, e ci saranno sicuramente esseri che sono in contatto con noi ed altri che non si interessano per rispetto nei nostri confronti.
Il vero interrogativo è perché siamo qui, quale è lo scopo, e cosa ci permette di comprendere il fatto di poter entrare in contatto con altre realtà parallele.
Cosa succede all'addotto che si libera?
Come percepisce quello che succede intorno?

Nella mia esperienza posso dire che gli esseri ombra, quelli che arrivano dall'universo dietro sono sempre esistiti e sono in connessione con noi attraverso le energie sottili. Disturbano l'essere umano in quanto è sensibile all'energia sottile che attraversa tutti i mondi al di fuori dello spazio. Quando siamo in connessione con loro, o più correttamente, quando siamo osservatori della connessione con loro abbiamo una specie di tubo, cordone energetico che ci lega al loro mondo. I loro pianeti appaiono oscuri, freddi, senza vegetazione, la materia e nera e le energie sono oscure rispetto alle nostre. Attraverso la nuca, il cuore e le energie basse del pube e del sacro, possono entrare in entanglement con noi. Ci drenano energia. E' come un buco nero che assorbe la nostra luce e si sente il peso ed il soffocamento. Il tagliare questo collegamento permette all'anima di essere più luminosa e di respirare. Diciamo che questi esseri non possono essere definiti alieni perchè semplicemente siamo noi allo specchio negativo. Superata la fase della consapevolezza di questo collegamento, si arriva al punto di abbattere le barriere che creano questo "conflitto". si integra l'energia ombra con la luce e si diventa più reali. In quel momento si sorpassa il problema e si diventa esseri umani veri. Jung direbbe che integriamo il nostro inconscio, la nostra ombra.

Simone - Cos'è l'energia sottile?

David - Ti anticipo che io sono di formazione scientifica. ho studiato chimica organica e conosco il metodo scientifico. Per andare ad indagare in questo campo però occorre avere oltre la logica anche una propensione all'utilizzo dell'emisfero destro. Quello analogico, quello che la ricerca ha definito parte dove risiede l'anima. Le energie sottili per quello che ho compreso io non sono nient'altro che il proseguimento della nostra esistenza su questo campo universale. La materia condensata è energia concentrata nello spazio e quindi passibile al tempo ed alla gravità, tutto intorno a noi l'energia diventa più impalpabile"sottile",ed in un certo senso più vera. Devi sapere che la parte materiale è la parte più vuota di noi. Le energie sottili che permettono l'esistenza della materia sono in realtà più reali e non locali. Il nostro corpo è la manifestazione della coscienza nell'ologramma e le energie sono il nesso tra il corpo ed il tutto. Avrai sentito parlare di chakra... bene questi sono veri nodi di connessione tra il vuoto e la materia. Attraverso questi vortici il sottile diventa materiale entra in noi per poi uscirne modificato, e con un grado di evoluzione superiore. Siamo impregnati in coscienza ed intelligenza e questa entra in noi e noi entriamo in lei permettendone l'evoluzione. Mentra tutto l'universo sembra andare verso una energia sempre più bassa e stabile al contrario la coscienza permette ad un filo d'erba di trasformare il vuoto in vita. Si eleva superando la gravità e permettendo di cavalcare l'onda dell'evoluzione. Cosa sono le energie "sottili" , sono l'esistenza stessa. La parola sottile è stata definita solo perchè non è misurabile con macchine ma è palpabile con la coscienza.

Simone - Qual'è la tua esperienza d'addotto? Come fai a conoscere così approfonditamente gli Esseri Ombra?

David - Come faccio a sapere di queste ombre... le ho viste in ipnosi e le ho riviste molte volte nel mio tentativo di comprendere me stesso per ritrovare il benessere. L'ombra simbolicamente rappresenta anche tutto il nostro inconscio e le cose che noi non accettiamo di noi stessi a causa della società e dell'istruzione. Tutto quello che non accettiamo e giudichiamo viene lentamente nascosto alla nostra coscienza finendo nell'ombra. Jung nello studio di questi pensieri ombra ha scoperto e dimostrato che questa ombra lentamente si deposita e come un seme cresce fino a diventare tanto grande da riemergere attraverso pulsioni e manifestazioni sincroniche nella realtà di tutti i giorni. Le sincronicità non sono altro che manifestazioni che dall'inconscio si manifesta nel mondo conscio per mostrarci la strada verso la riscoperta di quello che noi siamo. Tu mi chiedi degli esseri ombra, ci sono due modi di affrontare questo discorso. Il vederli dal punto di vista esterno, e allora si partirebbe con descrizioni soggettive delle sensazioni e delle visioni, oppure dal punto di vista interiore che riguarda il loro significato nell'universo. Come sai quello che avviene dentro di noi è esattamente quello che avviene fuori. Quando questi esseri mi attaccavano interferendo con il mio vivere non facevano altro che quello che io dentro di me facevo per comprendere chi io sono e quali ombre porto dentro. Il Bellini mostra tutto in modo estroverso. tutto fuori e tutto nemico, questo potrebbe significare un conflitto interno molto profondo che vede le proprie parti interiori come nemiche e difficili da gestire. Malanga al contrario nelle sue ultime trasmissioni su ufocast ha invece detto quelllo che anche io e molti altri hanno visto e provato nel campo dell'abduction aliena. 
Nel momento che l'addotto si libera, non crea più barriere tra l'alieno, il parassita, e se stesso, perchè interga il problema. Quando anima, spiritom, mente, si uniscono nel contenitore e prendono la decisione di cambiare modo di vivere, l'alieno scompare letteralmente dalla vita e non potrà neanche più interferire. Le barriere crollano e noi sull'ologramma diventiamo invisibili al loro vivere. Possono leggere, vedere ma non possono più attingere alla nostra energia. Come vedi è un discorso molto lungo da sviscerare se mi dai un po di tempo posso cercare di mostrare la mia esperienza.

Noi de 'La Gazzetta del Mistero' attenderemo, con interesse, nuove informazioni da David.


1 commento:

  1. "Il Bellini mostra tutto in modo estroverso. tutto fuori e tutto nemico, questo potrebbe significare un conflitto interno molto profondo che vede le proprie parti interiori come nemiche e difficili da gestire."

    Certo che la gente ne scrive di castronerie... almeno avessero il coraggio di firmarsi nome e cognome!

    Federico Bellini

    RispondiElimina