venerdì 1 giugno 2012

Catastrofe 2012: Ultimo Atto

Sembra proprio che i Maya ci abbiano visto bene anche questa volta. La sensazione che tutto stia per finire è nell'aria: terremoti, tsunami, carestie, guerre fratricide, delinquenza diffusa, corruzione.... La luce del Sole illumina una Terra ferita dall'attività indecente dell'uomo. Pur consapevoli dei rischi, continuiamo a fare test bellici con bombe nucleari sempre più potenti, continuiamo ad inquinare l'ambiente, ad uccidere animali di ogni specie (molto spesso per puro divertimento), ad avvelenare mari ed oceani.
I mercati finanziari ci indicano che i potenti del mondo sanno che presto un evento terribile accadrà. La continua corsa alla vendita di azioni in favore di un accaparramento massiccio di Oro e materie prime fanno capire che chi ha capitali crede che presto un cataclisma di portata biblica si abbatterà sull'intera umanità facendola piombare in un'epoca oscura colma di caos e devastazioni.
La costruzione di imponenti bunker sotterranei da parte di privati e delle nazioni serviranno per preservare la vita dei ricchi, dei potenti e dei loro servi più fidati. Questi siti sotterranei sono ovunque ed alcuni di questi sono già abitati e pronti al funzionamento a pieno regime.
Ma cosa darà il colpo di grazia alla nostra tanto fallimentare civiltà?

Inversione dei Poli? 

Si possono studiare le inversioni di campo magnetico grazie alla geologia su rocce ignee datate isotopicamente, su sequenze stratigrafiche sedimentarie datate tramite gli isotopi o la biostratigrafia, e tramite l’interpretazione delle anomalie magnetiche misurate sui fondali marini. 

Anche se i cambiamenti nella direzione del campo geomagnetico sono meglio conosciuti per gli ultimi 5 milioni di anni, oggi disponiamo di informazioni, sia pur discontinue, sui cambiamenti di polarità degli ultimi 80 milioni di anni e che si estendono, sia pur con minore dettaglio, fino ad arrivare a 170 milioni di anni fa. All’interno di ciascuna Epoca magnetica esistono poi degli “Eventi” geomagnetici riconosciuti a scala globale, e delle “Escursioni” più brevi, la cui durata è per definizione inferiore ai 30.000 anni. L’Epoca in cui viviamo oggi è definita, per convenzione,polarità normale, è chiamata Brunhes ed è cominciata circa 780.000 anni fa. Precedentemente vi è una epoca polarità inversa detta di Matuyama, quindi ancora normale l'epoca di Gauss, poi inversa di Gilbert e così via di seguito.

L'Ultima inversione è avvenuta 780 mila anni fa e non causò estinzioni di Massa. 

Intensità del Campo Magnetico.

Il campo magnetico terrestre non è costante. Oltre alle oscillazioni dovute ad instabilità elettriche del nucleo esterno liquido, vi sono variazioni dovute a fattori esterni come Tempeste Magnetiche che sono correnti elettriche nella magnetosfera, precipitazioni anomale di particelle solari e attività ciclica del Sole.
In assenza del campo magnetico, o di una sua drastica diminuzione di intensità, la vita sulla terra verrebbe arsa in poco tempo. 

Brillamento Solare

Sono eventi comuni, delle esplosioni tremende che avvengono nel Sole e che scagliano radiazioni letali e particelle in vasti settori del sistema solare. Brillamenti eccezionalmente potenti potrebbero sconvolgere la nostra magnetosfera e provocare danni anche letali per gli esseri viventi.

Meteoroide, Asteroide o Cometa

Potrebbe un frammento di cometa o di asteroide minacciarci nell'immediato futuro?
Gli asteroidi Vicini all'Orbita Terrestre a rischio di impatto sono suddivisi in 3 famiglie:
Aten : hanno orbita interna rispetto a quella della Terra.
Apollo : hanno semiasse maggiore di una AU (unità astronomica) ed il Perielio Inferiore a 1,017 AU.
Amor: hanno raggio orbitale medio compreso tra l'orbita terrestre e quella di Marte.
Il 23 Marzo del 1989, l'asteroide 4581 Asclepius mancò la terra di circa 600mila Km passando dove era transitato il nostro pianeta soltanto 6 ore prima ed avrebbe causato la più grande esplosione mai avvenuta nel mondo.
L'asteroide 1950 DA si scontrerà con la terra (con molta probabilità) nel 2880.
Il 22 Giugno del 2011 è stato scoperto l'asteroide 2011 MD (30mt di diametro) che transitò a soli 12000 chilometri dalla terra soltanto 5 giorni dopo la sua scoperta.
Gli asteroidi con diametro di 1 km si scontrano con la Terra statisticamente ogni milione di anni, mentre grandi collisioni con oggetti di 5 km accadono approssimativamente ogni dieci milioni di anni. Piccole collisioni, equivalenti a 1 chilotone avvengono circa ogni mese.
Comunque, statisticamente siamo a rischio Impatto devastante (vedi Cronologia Impatti)
Non ci sono comete conosciute che rischiano la collisione nel prossimo futuro.

Catastrofe Sismica

La deriva dei continenti, lo spostamento delle zolle tettoniche potrebbe accelerare a causa del surriscaldamento e della liquefazione degli strati superficiali del mantello causando devastazioni sismiche di portata globale. Questo fenomeno potrebbe durare millenni e causare la creazione di nuove faglie, di nuovi vulcani, isole... tutto in pochissimi anni.

Interruzione della Corrente del Golfo

Se la corrente di acqua calda che dal golfo del Messico sale fino alla Gran Bretagna dovesse interrompersi a causa della variazione di salinità atlantica, l'intero emisfero boreale cadrebbe nella morsa del gelo dando inizio ad una nuova glaciazione.


Insomma, stiamo correndo molti rischi: catastrofi naturali, minacce di collisioni con asteroidi.... C'è chi è sicuro dell'Inizio dell'Apocalisse descritta da Giovanni mentre altri credono che flotte aliene invaderanno il nostro pianeta.
Noi della Gazzetta del Mistero resteremo qua a scrivervi fino all'ultimo secondo...



Nessun commento:

Posta un commento