sabato 7 gennaio 2012

Vulcano Laacher: Si teme la Catastrofe

L'ultimo focolaio si spense, nell'enorme caldera del mostruoso vulcano Laacher, 12942 anni fa. Da allora la natura ha voluto che dove prima ardeva il fuoco del Dio Efesto nascesse il più grande lago della Renania: il Lago Laacher See, uno specchio d'acqua dolce alimentato dalle freatiche che si estende per 3,3 Km quadrati.
Distante 37 km da Bonn, il Laacher See ha preso improvvisamente a far emergere bollicine preoccupanti sulla sua superficie e la sua acqua e di cattivo odore.
La preoccupazione degli abitanti della zona si è fatta così intensa che sull'argomento è stata effettuata un 'interrogazione parlamentare volta a chiarire le modalità e gli interventi previsti per monitorare il vulcano.
Dopo l'interrogazione, il mondo scientifico ha rivolto le sue attenzioni al problema riunendo molti geologi e vulcanologi in un simposio dove sono emerse poche certezze.
Il Vulcano Laacher è da considerarsi ATTIVO e quindi va monitorato con un opportuna frequenza. La scarsità di dati statistici sull'attività latente dell'area ha spinto gli scienziati a scrivere questo finale di rapporto:
“per principio esiste effettivamente un potenziale di pericolo legato alla probabilità di un’eruzione vulcanica, tuttavia in base allo stato di conoscenze attuale non vi sono indizi circa un ‘eventuale prossima eruzione.”

Nessun commento:

Posta un commento