domenica 27 novembre 2011

Alieni di Riegel - L'Esperienza di Pietro

Dalla Mail di Pietro, nostro lettore ed amico.

Inizialmente pensavo fosse un mio compagno di giochi. Ogni angolo della mia memoria è occupata dalla sua presenza. E' nato con me. E' cresciuto insieme a me.
Quando mi viene a prendere, ormai, entra da solo nella Bolla.
Il suono, il tempo, la luce, la vita... tutto non ha più senso dentro la Bolla. Qui c'è pace.
Nonostante i suoi impegni, lui viene da me... non per fare i soliti esperimenti spaventosi, lui non è come tutti gli altri, lui è buono.
Adesso va di moda l'Alieno Cattivo. Voi, blogger senza esperienza, siete come i tanti saltimbanchi dell'Ufologia che scrivono cose indegne sui nostri amici Alieni... (Alieni?).
Alieni siamo noi. Io ho più paura del mio vicino di casa, che ha tatuata una Svastica sulla spalla, che di Major, il mio AMICO alieno.
Major ed io. Lui mi racconta dei suoi viaggi. Lui mi descrive il suo mondo. Lui non ha madre ma solo un Padre. Nel suo mondo non esistono femmine ed i maschi non sono come i maschi terrestri.
Major è molto alto. Ha leggermente il cranio allungato all'indietro. Ha una folta capigliatura Bionda ed il viso liscio e gentile. Labbra sottili e sempre sorridenti. Orecchi leggermente appuntite (come quelli dei simpatici folletti natalizi). Occhi a mandorla molto grandi, azzurri ed estremamente comunicativi.
Loro si definiscono i nostri Creatori. Loro hanno evoluto la scimmia in Homo. Loro ci studiano rispettandoci. Ci studiano da lontano. Osservandoci vogliono capire il loro passato, la loro evoluzione. E' uno studio di carattere sociologico.
La terra è soltanto un pianeta random che loro hanno scelto perché simile a Drol (so come si pronuncia, chiaramente, non so come lo scrivono). La Terra è stata riadattata da loro e trasformata, anche nella geologia, nel loro pianeta di origine e noi siamo stati creati identici a come loro erano tredici milioni di anni fa.
Loro vengono da Riegel (loro la chiamano Neb), una stella della costellazione di Orione. Loro hanno in pugno le sorti di un intero braccio della nostra galassia. Hanno una guerra in corso contro un nemico eterno ed invincibile... L'esperimento che svolgono sulla Terra è necessario per l'andamento di questa guerra.
Io e Major... egli mi concederà prova dei nostri incontri. Presto mi regalerà congegni altamente tecnologici capaci di cambiare il mondo.
...
Le loro basi sono ovunque sulla Terra. Hanno navi spaziali mastodontiche orbitanti attorno alla terra ma completamente invisibili ad occhio umano ed ai classici sistemi di rilevamento militari.
Loro sono i nostri Dei? No, loro sono i nostri Padri. Rispettiamoli.

Commento degli Autori della Gazzetta del Mistero:
Caro Pietro, noi siamo soltanto cronisti. Possiamo dare punti di vista soggettivi ma terminiamo spesso gli articoli lasciando ampio campo decisionale al lettore. Noi non siamo di certo dei profeti e non siamo qui per dare regole a fenomeni che, per adesso, non possiamo osservare, studiare, quindi, capire. Possiamo soltanto raccontare ed esprimere opinioni. Possiamo dare al lettore un Punto d'Osservazione diverso da quelli classici, rendendo i temi trattati leggeri ed affascinanti al tempo stesso.
Grazie del tuo contributo.
Gli Autori de' 'La Gazzetta del Mistero'.





Nessun commento:

Posta un commento