domenica 14 agosto 2011

Invasione Aliena (parte seconda)



Qui puoi trovare la prima parte.

L'homo sapiens sapiens sarebbe un ''Alieno Conquistatore''. Se avessimo la tecnologia per esplorare nuovi mondi abitati, subito dopo la fase esplorativa, i nostri Politici terrestri, strettamente legati agli interessi economici di alcuni potentissimi ed oscuri oligarchi, invierebbero una missione di Pace per esportare democrazia alle popolazioni barbare dei pianeti extrasolari.
Le nostre flotte interstellari entrerebbero nell'atmosfera dei vari pianeti e ''pacificherebbero'' tutto il territorio senza usare troppa diplomazia. Le civiltà aliene colpite non avrebbero il tempo di capire cosa significhi 'Democrazia' che già si troverebbero in catene, costretti a mettere una X su un pezzo di pergamena per scegliere il fantoccio che li guiderà verso un futuro fatto di lavoro e sacrificio per contenere un debito pubblico che nessuno saprà mai da dove sia nato e come faccia a crescere così rapidamente.
Le multinazionali più potenti sulla terra diverrebbero Corporazioni in grado di possedere eserciti ed interi mondi. Le popolazioni autoctone dei vari pianeti verrebbero sfruttate come manodopera a basso costo per l'estrazione mineraria ed altri lavori di bassa manovalanza.
Nonostante le proteste dei Pacifisti, la linea dei Governi e delle Corporazioni resterebbe salda e improntata su una politica tremendamente e tirannicamente Democratica nei confronti dei miseri alieni. Con il passare dei decenni, i cortei di protesta dei pacifisti terrestri si trasformerebbero in fantastiche feste con tamburi africani, sventolio di bandiere arcobaleno e rollata di canne generale.
Dovremmo aspettarci qualcosa di diverso da una civiltà superiore che entrasse in contatto con noi?
Se l'alieno interessato al Pianeta Terra fosse socialmente e tecnologicamente poco superiore a noi, potrebbe arrivare a capire che l'essere umano è una vera e propria piaga difficile da controllare. Prima di un attacco cercherebbe una soluzione politica indolore. Essendo simili a noi umani dal punto di vista sociale, questi alieni corromperebbero i nostri rappresentanti che, tranquillizzando la popolazione terrestre, spaccerebbe l'invasione aliena come una pacifica fusione di culture e l'oppressore come un benefattore, donatore di tecnologia avanzata e benessere.
La massa si renderebbe presto conto della propria condizione di popolo oppresso e si ribellerebbe cercando di ottenere nuovamente l'indipendanza. Gli alieni, seccati dalle continue richieste dei politici terrestri di maggiori favori, decidono di non accontentare oltre l'avidità dei rappresentanti della terra mandando in Ira alcuni di questi che valorosamente guiderebbero il popolo alla rivolta. Traditi e sdegnati dal comportamento malato dei sapiens sapiens, gli invasori cercherebbero di sopprimere la resistenza ma essendo in pochi e su un territorio ostile e sconosciuto finirebbero per perdere.
Se l'Alieno Invasore fosse Nettamente superiore a noi socialmente e tecnologicamente vedrebbe l'essere umano come noi vediamo una scimmia. Questa civiltà aliena non tratterebbe mai con i nostri rappresentanti come noi umani non tratteremmo mai con il Maschio Dominante di un branco di Gorilla. Proprio come noi non dichiareremmo mai guerra ad un branco di Gorilla per ottenere i frutti di un albero di Banane così l'alieno non ci attaccherebbe mai direttamente, ottenedo ciò che gli serve ignorando ogni nostro tentativo di comunicare il nostro disappunto.
Se l'alieno fosse il nostro creatore?
Considerando l'ipotesi che una civiltà aliena abbia modificato nel corso dei millenni il DNA degli ominidi fino ad ottenere il Sapiens Sapiens perché mai dovrebbe attaccare il genere che ha costruito con così tanta pazienza e spreco di risorse?
Uno dei motivi potrebbe essere la necessità di un nuovo Upgrade. In questo caso l'attacco non sarebbe militare a tutti gli effetti. Alcuni individui verrebbero addotti per essere modificati geneticamente affinché la loro prole generi un nuovo Homo Tre Volte Sapiens. In questo modo l'attuale genere umano sarebbe completamente distrutto in favore di un altro genere con caratteristiche più vicine a quelle volute dai ricercatori-creatori alieni.
Tutto il Genere umano potrebbe far parte di un Mega esperimento sociologico che potrebbe servire ad una civiltà aliena per comprendere il proprio passato remoto e studiare tutti i processi evulutivi dal punto di vista industriale e sociale che l'hanno portata ad essere quella che è adesso.
La necessità di sperimentare potrebbe obbligare l'alieno creatore ad attaccare periodicamente la civiltà umana per azzerare le conoscenze tecniche e l'organizzazioni sociali usate per poter iniziare un'altra fase sperimentale con altri parametri.
Un'altro possibile casus belli che potrebbe avere un genere alieno nostro creatore nei nostri confronti potrebbe essere il Punto di Arrivo delle ricerche in corso. L'esperimento homo sapiens sapiens potrebbe aver esaurito la sua utilità avendo fornito tutte le indicazioni possibili. I nostri creatori prenderebbero i risultati della ricerca e chiuderebbere il grande laboratorio terrestre scaricandoci sopra una bomba termo nuclare talmente potente da vaporizzare l'intero pianeta.

Fine Seconda Parte


3 commenti:

  1. Bè in effetti loro sono più uniti di noi e in questo sono migliori!
    Vallo a spiegare ai politici!!!

    RispondiElimina
  2. A proposito di sapiens..
    Hanno appena annunciato su italia uno che è stato esaminato lo scheletro dello starchild e il DNA mitocondriale di questo essere non risulta umano, ma non era un bambino, era un adulto!
    buone vacanze

    RispondiElimina
  3. Grazie per il suggerimento. adesso mi documento e scriverò un bell'articolo sullo starchild. Buone vacanze anche a te.

    RispondiElimina