lunedì 25 luglio 2011

Intervista a Federico Bellini


1) Come nasce il Federico cosciente del proprio status di addotto?

Nasce dopo aver visto per puro caso una puntata del programma televisivo “Il Bivio” a fine 2008 su un canale satellitare, la puntata era condotta da Enrico Ruggeri e con protagonista Valerio Lonzi. Tra i vari ospiti vi era anche un professore di Chimica dell’Università di Pisa, Corrado Malanga, esperto di rapimenti alieni e che raccontava di come il caso di Lonzi, fosse stato uno dei primi da lui studiati, iniziando così una ricerca sul fenomeno che sino ad oggi ha prodotto una così vasta documentazione, raggiungendo una diffusione e notorietà che sino a non pochi anni fa era del tutto insperata. Dopo aver visto quella puntata e aver scoperto che questo professore abitava a pochi chilometri da casa mia, decisi che dovevo conoscerlo, contattai, quindi, il “Gruppo Stargate Toscana” che all’epoca collaborava con il professore; da li è iniziato un percorso che a molti dei nostri lettori è alquanto noto.

2) Hai mai trovato, mediante ricerche mediche, impianti alieni o estranei nel tuo corpo? Hai mai conosciuto persone che ne hanno avuti?
Sinceramente no, anche se mi è capitato più di una volta di fare degli accertamenti medici e notare i dottori che armeggiavano contro i monitor, i quali stranamente non funzionavano, come se disturbati da qualche interferenza. Invece ho conosciuto persone che hanno avuto di questi episodi in modo inequivocabile, mostrandomi lastre o radiografie dove era possibile riscontrare la presenza di oggetti inusuali in varie parti del corpo, oggetti che a seguito di ulteriori analisi sparivano misteriosamente, lasciando i medici e la stessa persona nello sconcerto più totale.

3) Quanta valenza scientifica ha l'ipnosi regressiva secondo il tuo punto di vista? Tu sei stato sottoposto ad ipnosi regressiva: sei sicuro di non esser stato suggestionato o plagiato o condizionato nelle tue risposte dal tuo ipnotista?

Sono molto critico nei confronti di ogni pratica che agisca sulla psiche umana, e se anche io stesso ho usufruito dei benefici di queste tecniche, sono sempre della convinzione che non siano alla portata di tutti e che ogni persona, ogni caso, andrebbe sempre valutato attentamente. L’ipnosi è una tecnica di alterazione della propria coscienza molto potente e che lascia tracce indelebili con forti cambiamenti interiori, senza contare che è in grado di farti ricordare episodi spiacevoli del proprio passato. Rispetto ad alcuni che sostengono che sotto ipnosi non si può né mentire e né essere suggestionati, non solo a seguito della mia esperienza, ma anche attraverso quella di altre persone con cui ho avuto il piacere di parlare e discutere di questa pratica, non è vero che l’ipnologo non sia in grado di indirizzare il discorso verso un determinato obbiettivo, anzi, molto spesso è capace non solo di suggestionare il soggetto, ma anche di farsi dire ciò che sta cercando per avvalorare la sua ricerca. Ammetto che questa possa essere una affermazione molto forte, ma purtroppo ci sono stati casi di questo tipo, dove la menzogna è stata sublimata da un diverso approccio al problema, cercando risposte in angoli remoti della mente ancora del tutto confusi e che, in quel frangente, possono farti “vedere” qualsiasi cosa perché spinti in quella direzione. Ovviamente ciò che decide l’esito di una seduta non è tanto la persona sotto ipnosi, ma l’ipnologo che la conduce e che ogni volta deve dimostrare la propria professionalità e buona fede.


4) Cosa pensi dei ''Pentiti'' dei vari servizi segreti od eserciti USA o, comunque, stranieri che riportano segreti di stato riguardanti 'Alieni' e vari casi di incontri ravvicinati di vario livello? Non credi che sia un depistaggio premeditato da parte di chi ha già ben chiara la realtà delle cose?

Che meno si ascoltano e meglio sarà per tutti noi. Sono l’ennesimo caso di depistaggio da parte di governi e poteri occulti molto forti, con l’unico obbiettivo di creare ulteriore confusione oltre a quella già esistente. In Italia abbiamo fonti più serie e attendibili da cui attingere per le nostre ricerche e personalmente non mi interesso degli studi condotti nei vari paesi stranieri, perché del tutto insignificanti. Noi italiani siamo all’avanguardia sulla ricerca legata a tematiche come i rapimenti alieni e la cosmologia.


5) Dopo tutto l'approfondimento teologico che hai fatto per elaborare ed approfondire il tuo caso, ti senti credente? In quale Dio crede Federico Bellini? Cosa ti aspetti di trovare dopo la tua morte?

Credente è una brutta parola e che ha forti connotazioni religiose. Più che un credente mi definirei un inguaribile curioso, dal momento che non si può restare fermi su millenari dogmi comprovati da persone, che spesso nessuno di noi ha mai avuto il privilegio di conoscere di persona. Credo in Dio, ma ovviamente non è paragonabile a nessun Dio che ci viene raccontato in tutte le religioni della Terra, è un entità diversa, molto meno umana e più divina e che nella sua grandezza (ovviamente non quantificabile), ha dato vita a questo straordinario gioco di vita e morte che è la creazione. Cosa mi aspetto di trovare dopo la morte? La felicità che non ho ancora provato in questa vita e su questo pianeta, conscio che sarò privo da ogni zavorra materiale e sarò libero di potermi librare in ogni angolo sperduto di questo sconfinato Universo, perdendomi nell’infinito.


6) Spiegaci il tuo punto di vista sulle relazioni, se ritieni esistano, tra logge massoniche, politica, mezzi d'informazione di massa.

Per controllare una qualsiasi popolazione presente sul pianeta, hai bisogno di poteri forti e occulti che siano in grado di manipolare la massa per i propri scopi. Pensate al potere della pubblicità che ogni giorno ci viene propinata attraverso i giornali, la televisione, la radio o internet, veniamo costantemente bombardati di informazioni e che a livello subliminale ci inducono a compiere determinate scelte, spesse volte anche contro la nostra volontà. Ecco che nella nostra civiltà occidentale, in questi ultimi secoli, la massoneria, la politica e i mezzi di informazione, hanno costantemente indirizzato la nostra società a scelte e continui controlli, ottenendo dalla massa ulteriore potere, denaro e sottomissione. Evidentemente le rivoluzioni che a volte hanno costellato le vicende dei nostri popoli non sono servite a molto, dato che ad ogni cambio, ci siamo sempre ritrovati punto e a capo.


7) Quali sono i punti di vista che ti fecero scontrare con i sostenitori della tesi di Corrado Malanga e, credo, con lui stesso?

I punti del contrasto sono molti e sarà estremamente difficile poterli condensare in questa risposta. Posso dirvi che ad un certo punto del mio percorso di liberazione ho intrapreso una diversa strada, perché diversa era la mia presa di Coscienza nei confronti di un dogma malanghiano (purtroppo esistente) facente capo ad una forma-pensiero e che doveva rientrare nella normale casistica degli addotti sino a quel momento studiati. Ero andato troppo oltre, questo oltre non venne capito e subito nacquero i primi dissidi che poi sono sfociati in un continuo stato di tensione che, soprattutto dopo la mia comparsata televisiva nella nota trasmissione di Italia 1, Mistero, ha raggiunto esiti anche diffamatori da ambo le parti. Il professore è un personaggio istrionico e che, se da un lato vi si può riscontrare una grandezza inarrivabile dello scienziato, dall’altra, chi ha la possibilità di conoscerlo di persona e a fondo, potrà constatare una personalità misteriosa e alquanto discutibile. Per carità, ognuno di noi è un covo di segreti, anche io ovviamente, ma alcuni sono dei veri e propri “Vasi di Pandora”…


8) Quali sono le possibilità di avere un incontro con culture extraplanetarie nei prossimi anni (intendo un incontro alla luce del sole)?

L’incontro c’è sempre stato e continua ancora oggi ad esserci, dato che l’alieno vive in mezzo a noi. Ma se la domanda è rivolta al vero e proprio contatto di “massa alla luce del sole”, posso dirvi che avverrà nel momento in cui la situazione, per l’alieno, diverrà ingestibile e sarà necessario riportare “ordine” e un rinnovato controllo totale su questo pianeta. Quando il parassitaggio non potrà fare oltre il suo consentito, apparirà la “cavalleria” e che, con gesto teatrale e drammatico, sovvertirà il mondo sino ad oggi conosciuto… così è sempre successo e così continuerà ad essere sino a quando un numero sufficiente di esseri umani riuscirà a prendere coscienza e a spezzare questo precario equilibrio negativo. Nel prossimo futuro si consumeranno molte vicende e assisteremo a grandi cambiamenti e tragedie di portata epocale.


9) Spiegaci la tua visione di Universo e di Multiverso e tutte le loro componenti.

L’Universo è lo spazio in cui attualmente viviamo, composto da miliardi di galassie e in continua espansione. Il Multiverso è l’insieme degli Universi paralleli al nostro e che, allo stadio attuale delle nostre ricerche, pensiamo sia formato da 4 Universi diversi: il nostro Uni-Verso, il suo speculare l’Anti-Verso, l’Altro-Verso e il suo speculare l’Anti-Altro-Verso. Sembra che il nostro Uni-Verso sia la matrice originaria, il progetto e prodotto iniziale, mentre nel suo speculare, l’Anti-Verso, si stia vivendo una realtà alternativa alla nostra ma con gli stessi personaggi, quindi popolato da un una diversa versione di ognuno di noi. L’Altro-Verso e il suo speculare (l’Anti-Altro-Verso) originariamente si pensa che fossero stati concepiti in modo diverso, come sorta di discariche dei due Versi principali (il nostro e lo speculare), ma che poi abbiano subito profonde trasformazioni a seguito di vari sconvolgimenti, avvenuti all’interno del nostro Uni-Verso e che ne hanno condizionato anche la loro evoluzione. L’insieme di queste 4 dimensioni universali forma il Multiverso, ovvero un vero e proprio sistema perfetto di evoluzione infinita, probabilmente non unico ma affiancato da una infinità di altri Multiversi. L’insieme di tutti questi Multiversi forma la Coscienza, l’interfaccia o stadio più prossimo a quell’entità che chiamiamo Dio, l’artefice di tutto questo colossale progetto divino. Ovvio che se qualcuno riesce ad infettare un Multiverso con un “virus”, può a sua volta iniziare ad infettare anche gli altri, creando così un cancro in grado di far ammalare l’intero sistema. Se infetti la Coscienza, puoi arrivare a minare la stabilità di Dio… ed è quello che certe entità, nate nel nostro Universo, stanno tentando di fare attraverso le Anime.


10) Cosa è per te la felicità, quell'emozione che così brutalmente hanno cercato di toglierti da una vita.

Morire libero.

Nessun commento:

Posta un commento