sabato 11 giugno 2011

Cambiamenti Climatici

Il clima è in perenne mutamento.

Negli ultimi anni il processo di cambiamento climatico, che per alcuni aspetti è del tutto naturale, sta però subendo brusche accelerazioni dovute ad un perpetuato comportamento industriale dannoso per la Terra.

Lo scioglimento dei ghiacciai, l'erosione e la desertificazione di determinate aree del pianeta, i cataclismi naturali che sempre più spesso distruggono le aree ad elevato rischio, sono inevitabili, se pensiamo che la Terra, come qualsiasi altro pianeta, invecchia. I raggi solari hanno delle mutazioni di radiazione, i vulcani rilasciano sull'atmosfera polveri che possono riflettere il calore e poi c'è l'ormai famigerato effetto serra.

Quest'ultimo non è dannoso in quanto tale, senza di esso la Terra avrebbe globalmente una temperatura media di 18° in meno rispetto a quella attuale. L'effetto serra naturale ha il compito di assorbire il calore “in uscita” dall'atmosfera, trattenendolo, proprio come fosse una serra.

Tuttavia i gas ad effetto serra, contenuti non solo negli spray ma in molti altri prodotti industriali e di uso comune stanno accelerando visibilmente il processo di riscaldamento del pianeta, in maniera innaturale e dannosa.

Il principale gas responsabile di questo effetto serra accelerato è l'anidride carbonica (CO2), che costituisce circa l'80% delle emissioni e la cui concentrazione nell'atmosfera dal 1800, il secolo della rivoluzione industriale, è aumentata di circa 50 volte rispetto al periodo precedente.

Spesso si parla di responsabilità individuale del problema dei cambiamenti climatici, in parte è vero, dei comportamenti più attenti alla salvaguardia del pianeta possono limitare i danni ed evitare ulteriori accelerazioni del processo di riscaldamento terrestre:

Evitare di riscaldare la propria abitazione in maniera esagerata, ed isolarla in modo che non vi siano fuoriuscite di calore dalle pareti e dal tetto.
Spegnere le luci e gli interruttori quando non sono utilizzati, e non lasciare gli elettrodomestici in stand by.
Riciclare il più possibile.
Cercare di utilizzare i mezzi di trasporto il meno possibile, e scegliere un trasporto più ecologico, come la bici, o i propri piedi!

http://www.ecologia.net

Nessun commento:

Posta un commento