giovedì 16 giugno 2011

Brunetta Dimettiti

Onorevoli? Onorevoli? Onorevoli?
Oligarchi, privi di una qualsiasi idea di quale possa essere la realtà degli abitanti di questa nazione. Onorevoli?
Vivete nel lusso, nello sfavillante e cristallino mondo ovattato del Potere Assoluto. Vizi, soldi, privilegi, inchini... tutte le porte vi si spalancano davanti. Pensioni d'oro. Telefonate ai banchieri. Prostitute al vostro servizio. Drogati fino agli occhi andate barcollanti fino alla vostra lercia poltrona per decidere del nostro futuro. Vergogna.
Onorevoli?
Ministro Brunetta, sempre più persone si trovano senza un lavoro o senza un lavoro a tempo indeterminato. Sono ottime persone. Persone che hanno lottato per tutti noi, soffrendo, crescendo una famiglia, pagando le tasse che molti dei suoi colleghi non pagano.
Queste persone rappresentano la migliore Italia.
Il precariato è nocivo per la nostra società nonostante ci siano trasmissioni televisive e radiofoniche che sponsorizzano il fenomeno, alleggerendo la sua gravità fino a dire che ''...i giovani d'oggi non devono più pensare al posto fisso...'' o ''... anche dopo una vita da precari si ottiene una pensione dignitosa...''...
Queste frasi le ho sentite stasera alla trasmissione radiofonica di Aldo Forbice, Zapping. I servi dei padroni fanno bene il proprio lavoro.
Essere precario è mortificante e rende nulla qualsiasi prospettiva di vita, dal farsi una famiglia, al comprare un appartamento od una macchina. Essere precario significa correre il rischio di essere sfruttati sul proprio posto di lavoro e non aver la forza di far rispettare i propri diritti.
In molti vorrebbero che tutti i lavoratori fossero precari così da troncare le gambe ai sindacati...(mi domando perché usi ancora il plurale, visto che esiste un unico sindacato in Italia... chiaramente la CGL). Senza il Sindacato, ogni precario tratterebbe il proprio contratto direttamente col proprio datore di lavoro.... immaginate cosa accadrebbe.
I precari che hanno la forza di urlare ''Nano'' ad una persona bassa, sotto qualsiasi punto di vista, sono degli eroi e te, colossale... Ministro, vergognati profondamente di quel che hai detto.
Ah, dimenticavo: dimettiti.... e stai tranquillo che un posto fisso a te... non te lo leva nessuno.

2 commenti:

  1. preferisco non pensare a quel pazzo! O meglio mangia pane a tradimento(il NOSTRO pane)intendo quindi non commentare per non dire cose che generalmente, per educazione, non dico

    RispondiElimina