venerdì 3 giugno 2011

Batterio Killer : è epidemia in UE

Dopo Carne, uova e latte alla diossina, dopo l'acqua contaminata dalle discariche di materiale radioattivo, i tedeschi devono subire l'ennesima crisi sanitaria, mettendo in pericolo la vita di molte persone anche fuori dai confini di Germania.
"La variante è nuova, estremamente contagiosa e tossica" e con geni che la rendono "resistente ad alcune classi di antibiotici". Cosi gli scienziati cinesi del Genomics Institute di Pechino hanno descritto il Batterio E. Coli del ceppo tedesco, responsabile della morte di 20 persone in europa.
Questa variante è estremamente tossica e contagiosa. 2500 persone contagiate in Germania, 500 in Svezia e si registrano casi negli USA, Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Spagna, Olanda e Danimarca. L'epicentro epidemico è da considerarsi la Germania poiché tutti gli infetti rientravano da soggiorni in terra tedesca.
Il battere si espande forte della sua resistenza agli antibiotici e la sua infezione causa fatali emorragie intestinali.
Ma da dove arriva questo battere?
Si notano somiglianze con un sierotipo isolato nella Repubblica del Centro Africa anche se non si tratta della stessa variante.
In Russia è stata bloccata l'importazione di prodotti agricoli dagli stati UE.
I medici consigliano di lavare bene gli alimenti, soprattutto quelli a foglia larga, con acqua corrente e amuchina. Cuocere bene ogni alimento e fare attenzione a cibarsi di alimenti crudi e di provenienza sconosciuta e non certificata. Sopratutto, la chiave di volta per abbattere il rischio di infezione è lavarsi le mani.
Il fenomeno Mutazioni nei Batteri è normale nella storia della vita sulla terra ma ultimamente, con lo sviluppo di antibiotici sempre più selettivi, sofisticati e potenti sembra che i processi di rafforzamento batterico stiano aumentando esponenzialmente.
Le colonie di Batteri, per non essere sterminate dall'aggressione farmaceutica, evolvono più velocemente come è nella loro natura fare.
Ad esempio, negli USA il 51% delle carni vendute contiene un battere chiamato Staphylococcus aureus. Questo è un G+, anaerobio facoltativo, color dorato. A volte lo ospitiamo e rimane innocuo, in casi particolari sviluppa infezioni alla pelle, apparato respiratorio, scheletrico, urinario, nervoso, con danni anche gravi ed è resistente a tre tipi di antibiotici diversi. Questa resistenza è stata acquisita dal battere a causa delle massicce dosi di antibiotici assunti dal bestiame statunitense.




Nessun commento:

Posta un commento